Contatti |  Mappa del sito | Convegno 2014Convegno 2014Convegno 2014
IIAs logo
Home
Chi siamo
Attività
Pubblicazioni
Mappa del sito
News
Forum
Ricerca
Logo Ministero per i beni e le attività culturaliLogo Università di Maribor

Il 20 e 21 ottobre, archivisti provenienti da varie parti del mondo si riuniranno per dar vita al 24° International Archival Day. Saranno ospitati nella prestigiosa e collaudata sala conferenze dell'NH Hoteles (Corso Cavour, 7 - Trieste). Gli argomenti, decisi lo scorso anno dall'Assemblea dei Membri dell'IIAS, su cui discuteranno e dibatteranno sono: Archivi, potere politico, società civile con sottotemi: Archivi e diritti umani, Accesso e requisiti legali (protezione dei dati e diritto d'autore), Tutela difesa e sostegno, Formazione. Il Convegno, come di consueto, è parte integrante dell'8a edizione della Scuola Archivistica d'Autunno che proseguirà fino a venerdì 25 ottobre.

Per rispettare il limiti di capacità della sala del convegno, si prega gentilmente tutti i partecipanti di volersi registare utilizzando il modulo sottostante e inviandolo, debitamente compilato, via e-mail all'indirizzo: info@iias-trieste-maribor.eu

Modulo d'iscrizione (per scaricare il modulo e poterlo compilare cliccare con il tasto destro del mouse e scegliere l'opzione "Salva oggetto con nome")

Di seguito la mappa per raggiungere la sede del convegno dalla stazione ferroviaria e dal bus per l'aeroporto.





24a GIORNATA ARCHIVISTICA INTERNAZIONALE DELL'IIAS
20-21 Ottobre 2014

PROGRAMMA

Argomenti

Archivi, potere politico, società civile

1) Archivi e diritti umani,
2) Accesso e requisiti legali (protezione dei dati e diritto d'autore)
3) Tutela difesa e sostegno
4) Formazione

Lingue
Inglese, Italiano e Sloveno

Date e sede
20-21 Ottobre 2014, NH Hoteles (Trieste, corso Cavour 7)

Programma

Lunedì 20 ottobre
NH Hoteles – Trieste, Corso Cavour 7

9.00

Apertura – Saluti delle autorità – Introduzione alla Conferenza

Peter Pavel KLASINC, (Slovenia)
Direttore dell’Istituto Internazionale di Scienze Archivistiche di Trieste e Maribor
Mauro TOSTI CROCE, (Italia): Saluti
Presidente della Conferenza dei Membri dell’IIAS
Grazia TATÒ, (Italia)
Direttore della Scuola Archivistica d’Autunno dell’IIAS
Claudia SALMINI, (Italia)
Direttore dell'Archivio di Stato di Trieste
Franci DEMŠAR, (Slovenia): Saluti
Direttore dell’Agenzia slovena di Ricerche
Ludvik TOPLAK, (Slovenia): Saluti
Presidente Alma Mater Europea

Charles KECSKEMETI, (Francia), Già direttore generale dell’ICA: Sommario dei testi presentati alla Conferenza 2013 dell’IIAS e pubblicati in “Atlanti” 2013

Introduzione generale

Peter Pavel KLASINC, (Slovenia), Direttore dell’IIAS: Archivi tra professione, politica e società civile
Giulia BARRERA, (Italia): La bozza di regolamento europeo sulla privacy, e come inciderà su di noi
 

Tema 1: Archivi e diritti umani

Michael COOK, (Inghilterra): Il movimento internazionale per i diritti umani: come dovrebbero rispondere gli archivisti
Snežana PEJOVIC, (Montenegro): L'interesse per gli archivi storici delle élites politiche dei paesi in transizione: esperienze nel Montenegro
Anne J. GILLILAND, (USA) - Sue McKEMMISH, (Australia): Il ruolo degli archivi partecipativi nella promozione dei diritti umani, della riconciliazione e della ripresa
Živana HEÐBELI, (Croazia): Archivi e diritti umani in Croazia
Aida ŠKORO BABIC, (Slovenia): Documenti d'archivio e diritti personali
Cristina BIANCHI, (Svizzera): L'importanza degli archivi per i Diritti Umani: ne è prova ogni giorno la newsletter del Human Rights Working Group
Matthias BUCHHOLZ, (Germania): Il supporto del governo tedesco all’archivio indipendente del movimento per i diritti civili nell’ex DDR
Izet ŠABOTIC, (Bosnia-Erzegovina): Gli archivi in funzione dell'esecuzione dei diritti civili ed umani: le esperienze dell'archivio di Tuzla

Inaugurazione della mostra sull'Assassinio di Sarajevo

13.00 - 14.00 Pranzo

Argomento 2: Accesso e requisiti legali (protezione dei dati e diritto d'autore)

Elisabeth SCHÖGGL-ERNST, (Austria): Accesso agli archivi: sono ancora appropriate le restrizioni?
Yolanda CAGIGAS OCEJO, (Spagna): Gli archivi personali dei presidenti e ministri della transizione democratica spagnola (novembre 1975/ottobre 1982)
Svetlana USPRCOVA, (Macedonia): L'accesso al materiale archivistico e la sua protezione negli archivi di stato della repubblica di Macedonia
James LOWRY - Elizabeth SHEPHERD, (Inghilterra): Il patto di collaborazione per un governo aperto: implicazioni per l’Archivio nazionale
Francisco Javier AGUADO GONZÁLEZ - Inés IRURITA HERNÁNDEZ, (Spagna): La transizione politica alla democrazia in Spagna: l’importanza degli archive personali come fonte per la storia politica recente
Kaia IVASK, (Estonia): Accesso pubblico e vincolato ai documenti d'archivio: l'archivio nazionale d'Estonia
Tibor Csaba REISZ, (Ungheria): La libertà di ricerca ed i suoi confini negli archivi ungheresi (dal 1945)
Bogdan Florin POPOVICI, (Romania): Archivi storici privati: fra interesse pubblico e proprietà privata nella Romania comunista
Zdenka SEMLIC RAJH, (Slovenia): Copyright negli archivi: uno strumento per la salvaguardia dell'identità culturale

Argomento 3: Tutela difesa e sostegno

Iva GOBIC VITOLOVIC, (Croazia): Strategie per la conservazione dei registri d'archivio
Jedert VODOPIVEC TOMAŽIC - Jana LUDVIK, (Slovenia): Inventari di conservazione del materiale archivistico in forma libraria
Melania ZANETTI - Alessandro GIACOMELLO - Ketti ANGELI - Alessandro PESARO, (Italia): Studio, ricognizione e conservazione delle piante dell'ufficio tavolare di Trieste

Tavola rotonda e discussione
17.30 chiusura dei lavori

Martedì, 21 ottobre NH Hoteles - Trieste, c. Cavour 7

9.00


Jelka MELIK - Mateja JERAJ, (Slovenia): Archivi: prigionieri dei governi
Triantafillia KOURTOUMI, (Grecia): Focalizzarsi sul'evidenza e non sull'informazione: la grande convergenza fra archivi e politica nella societa della conoscenza
Elena ALEKSEEVA
, (Russia): Fondamenti legali delle attività archivistiche nella Federazione Russa
Jovan P. POPOVIC
, (Serbia): Definizione, importanza, sviluppo, posto e ruolo dell’avvocatura nella società e nello stato, con particolare riferimento alla cultura ed alle attività archivistiche
Anna KOSOVA, (Ucraina): Gli archivi di Crimea nel 2014: protezione, conservazione e sostegno

Argomento 4: Formazione

Grazia TATÒ, (Italia): Formazione archivistica: una corsa ad ostacoli?
Andrei RYBAKOU, (Bielorussia): Formazione ed educazione degli archivisti professionisti e dei gestori di documenti in Bielorussia
Muhammad MEZBAH-UL-ISLAM - Bilkis BEGUM - Mamun MOSTOFA, (Bangladesh): Lo sviluppo di una nuova disciplina accademica su archivi e gestione documentale (archives and records management - ARM), in Bangladesh
Christian KRUSE, (Germania): Formazione archivistica in Germania nel 2014
Magdalena MAROSZ, (Polonia): Formazione archivistica
Marie RYANTOVÁ - Michal WANNER, (Repubblica Ceca): Fra tradizione ed innovazione: stato, problematiche e prospettive dell’insegnamento dell’archivistica nella Repubblica Ceca
Michail LARIN, (Russia): Moderne tendenze della formazione archivistica in Russia
Josef HANUS - Katarína VIZÁROVÁ - Milena REHÁKOVÁ - Emília HANUSOVÁ, (Repubblica Slovacca): Formazione ed istruzione: il ruolo chiave nella conservazione del patrimonio archivistico, librario e delle altre istituzioni culturali

13.00 - 14.00 Pranzo

Azem KOŽAR, (Bosnia-Erzegovina): Contributo al progetto “pratica archivistica” per la formazione degli archivisti in Bosnia-Erzegovina e Paesi vicini
Francis GARABA, (Sud Africa): Dall'oscurità alla luce: la lotta per la trasformazione degli archivi e della professione archivistica  dalla prospettiva legale per la biblioteca teologica del grupppo di Pietermaritzburg
Iulia CHESCA, (Romania): Formazione professionale negli studi archivistici in Romania: stato dell'arte e sviluppi
Miroslav NOVAK, (Slovenia): Studi archivistici e gestione documentale: alcune esperienze di formazione a distanza e tradzionale
Đoan Thi HOA (Vietman): Lo stato attuale della formazione pre-lavorativa delle risorse umane per l’archivio in Vietnam

Tavola rotonda e discussione
16.00 chiusura dei lavori